Home / Marginalità / Ampliata l’emergenza freddo: 15 posti in più al Cep, nella sede della Misericordia

Ampliata l’emergenza freddo: 15 posti in più al Cep, nella sede della Misericordia

( Fonte : SDS Zona pisana )

L’asilo notturno d’emergenza sarà attivo da domani sera, giovedi 10 gennaio. Fondamentale la collaborazione di Cisom, Croce Rossa e Pubblica Assistenza. I riferimenti per effettuare segnalazioni.

 La Presidente della SdS Pisana Gianna Gambaccini: “Sarà possibile accedere alla struttura dalle 20 alle 24 e la sera verrà distribuita anche una cena calda. Organizzato anche un servizio navetta per trasportare i senza tetto dalla città al Cep”

 

PISA, Mercoledì 9 gennaio 2019 – Quindici posti in più per i senza dimora di Pisa nei giorni più freddi dell’anno. Saranno a disposizione da domani sera, giovedi 10 gennaio, al Cep nei locali messi a disposizione dalla Misericordia (via Gentile da Fabriano, 1) e andranno ad aggiungersi ai 34 dell’asilo notturno di Porta a Mare, anch’esso ampliato rispetto alla capienza ordinaria di 28 già dall’inizio di dicembre.

Lavora a pieno regime già da diverse settimane la “macchina” dell’emergenza freddo” allestita dalla Società della Salute della Zona Pisana e che ha la propria cabina di regia in “Progetto Homeless”,  il centro di via Conte Fazio che ospita anche l’asilo notturno che vede come capofila la Cooperativa Il Simbolo. E da domani avrà anche a disposizione una risorsa importante in più, grazie alla disponibilità della Misericordia e alla collaborazione di CisomCroce Rossa e Pubblica Assistenza i cui volontari opereranno sotto il coordinamento della SdS: “Sarà possibile accedere alla struttura del Cep dalle 20 alle 24 e la sera verrà distribuita anche una cena calda, preparata dalla mensa universitaria di via dei Martiri e raccolta e distribuita dagli operatori dell’unità di strada, sia al Cep che nell’asilo notturno di Porta a Mare – spiega la Presidente della SdS Pisana Gianna Gambaccini-. Abbiamo organizzato anche un servizio navetta per trasportare le persone senza dimora al Cep con partenza da via Quarantola, dietro la stazione, grazie alla disponibilità delle associazioni che hanno messo a disposizione mezzi e volontari a cui saranno forniti anche tè e biscotti per far sì che le persone in attesa abbiano qualcosa di caldo. L’emergenza freddo ci sta impegnando già da diverse settimane: per questo voglio rivolgere un plauso ai volontari delle associazioni e agli operatori dell’unità di strada e dell’asilo notturno che ogni notte si prendono cura dei senza tetto a Pisa e ricordare che il Comune di Pisa, tramite la Società della Salute stessa, finanzia il “progetto homeless” attraverso i cui fondi sono rese possibili queste azioni”.

Sulle strade della città, invece, prosegue l’impegno dell’Unità di Strada, servizio svolto per conto della SdS Pisana dalla Cooperativa Arnera. Da lunedì al venerdì gli operatori escono due volte al giorno visitando i luoghi maggiormente frequentati dalle persone senza dimora: il pomeriggio per monitorare la situazione, con particolare attenzione alle situazioni più critiche e la sera (eccezion fatta per il mercoledì, giorno in cui il servizio è svolto dall’Associazione “Amici della Strada”) per distribuire un pasto caldo e coperte e sacchi a pelo termici, adatti anche alle temperature più rigide.

Per effettuare segnalazioni che riguardano il territorio cittadino c’è un numero di telefono 050.24573 (in orario serale e notturno) e il telefono dell’Unità di Strada (388.9921160 da lunedì al venerdì nella fascia 14-18).

About maxcer

Responsabile sistemi informativi - Webengineer

Check Also

educatore

Aperte le candidature per educatori nei servizi per l’Infanzia

La Cooperativa Il Simbolo ricerca per le sue sedi di Pisa educatori ed educatrici laureati ...