Home / Marginalità / Emergenza Coronavirus : potenziati gli interventi a sostegno dei senza dimora

Emergenza Coronavirus : potenziati gli interventi a sostegno dei senza dimora

(Fonte SDS Zona Pisana )

Da domani (sabato) nelle strutture della Società della Salute della Zona Pisana saranno garantiti 32 posti letto per le persone senza dimora, che potranno rimanere nei centri a loro dedicati 24 ore su 24.

Oltre ai 20 posti letto garantiti dal Centro di Accoglienza Progetto Homeless, la struttura della Società della Salute della zona pisana di Porta a Mare, la Sds ha messo a disposizione ulteriori 12 posti, di cui nella struttura dell’ex centro di accoglienza per cittadini immigrati in via Livornese e al centro diurno per senza dimora “Binariozero”, presso la Stazione di San Rossore, per arrivare a un totale di 32 posti. Tutte e tre le strutture resteranno aperte senza interruzione e agli ospiti saranno garantiti tre pasti al giorno (colazione, pranzo e cena) in modo da consentire loro di non uscire, così come previsto dal decreto governativo dell’11 marzo. Dentro le strutture saranno mantenute le distanze di sicurezza e gli ospiti dormiranno in stanze singole o al massimo di due persone. Gli ingressi saranno valutati da assistenti sociali del Progetto Homeless in collaborazione col servizio sociale. Rimane attivo lo sportello d’ascolto del Centro di Progetto Homeless di via Conte Fazio, ma solo su appuntamento.

L’unità di strada continuerà regolarmente la propria attività quotidiana in tre turni (mattina, pomeriggio e sera) dando informazioni alle persone in strada, monitorando il territorio e distribuendo pasti nell’orario serale. Saranno distribuiti anche volantini con i numeri di telefono a cui rivolgersi per l’emergenza: 388.9921160, 050.2200817, 050.24573.

Si stima che attualmente siano circa un’ottantina le persone senza dimora al momento presenti a Pisa. Il numero è un po’ più basso della media annuale perché gli spostamenti sono limitati a causa delle misure restrittive per il coronavirus.

“Ringrazio la Società della Salute della zona Pisana – commenta il sindaco di Pisa Michele Conti – per aver rafforzato in questo periodo di emergenza sanitaria la disponibilità dei posti letto e aver ampliato gli orari di apertura delle strutture rivolte alle persone senza dimora. Nel momento in cui raccomandiamo ai cittadini di rimanere a casa e di limitare gli spostamenti ai soli casi di necessità, diventa di fondamentale importanza che tutti abbiano un posto dove stare, evitando di rimanere in giro per la città, così da rispettare in pieno le misure previste dal decreto governativo in materia di contenimento della diffusione del Coronavirus. Un esempio virtuoso di come le istituzioni, gli enti, le associazioni di volontariato e dunque tutta la nostra comunità sia stia mobilitando insieme per affrontare questo momento di emergenza, con un’attenzione rivolta alle categorie più fragili”.

“Ringrazio il sindaco di Pisa per la fiducia che ha dimostrato nei servizi offerti dalla Società della Salute Pisana e da tutte le cooperative coinvolte – ha affermato la presidente della Sds pisana Gianna Gambaccini – . Un esempio di come si possa lavorare in sinergia per garantire la salute dei cittadini nel nostro territorio, che per noi è un obiettivo da sempre, oggi più che mai”.

About maxcer

Responsabile sistemi informativi - Webengineer

Check Also

I81P-Th__400x400

Paolo Carli (CNCM): “Cura degli educatori ha ‘sommerso’ il virus”

(Fonte : diregiovani.it) Una lettera per ringraziare ragazzi e operatori dopo la quarantena ROMA – ...