Home / News / Cena in bianco 2019

Cena in bianco 2019

(Fonte : Pisatoday)

Torna la Cena in Bianco: l’appuntamento in piazza dei Miracoli

L’iniziativa si svolgerà il prossimo 13 luglio a partire dalle 18.30

Torna le Cena in Bianco. La quinta edizione dell’appuntamento si svolgerà sabato 13 luglio nella bellissima Piazza del Duomo. Anche per quest’anno sono 1500 le persone attese per l’iniziativa, organizzata dall’Associazione Italiana Persone Down Pisa (AIPD), dalla Cooperativa sociale Alzaia e dalla Coop sociale Il Simbolo, insieme al Comune di Pisa, con il patrocinio della Società della Salute zona pisana e il benestare dell’Opera della Primaziale Pisana.

“Tutti uguali, tutti diversi”, questo il motto della serata che come sempre vuole rafforzare e promuovere l’inclusione e la responsabilità sociale, la crescita delle autonomie personali e collettive anche attraverso l’imprenditorialità sociale. “Questo evento – dichiara l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pisa, Gianna Gambaccini – si inserisce in un luogo che rappresenta la grande bellezza di Pisa, Piazza dei Miracoli. Scopo di questa serata è favorire l’inserimento lavorativo di fasce di popolazione più fragili, in questo caso le persone affette da sindrome di Down, elemento che rappresenta, a mio avviso, uno degli obiettivi principali di ogni società che voglia definirsi civile”.

“AIPD è un’associazione che ho visto nascere direttamente – spiega l’assessore alla Disabilità Rosanna Cardia – e che nel corso degli anni si è radicata nel territorio. La sua attività importante e continua ha fatto sì che questa associazione sviluppasse una serie di iniziative rilevanti ed aderenti con il nostro territorio, in grado di attrarre una grande partecipazione“.

Le regole della serata

  • Essere tutti vestiti completamente di bianco
  • Portare da casa la cena e l’apparecchiatura scegliendo stoviglie e bicchieri di ceramica e vetro (niente plastica o mater-b o carta)
  • Portare un centro tavola per decorare il proprio posto e rendere elegante e conviviale la nostra tavolata cittadina
  • Portare una o più tovaglie bianche in modo da poter coprire i propri posti prenotati
  • Non portare pesanti bottiglie d’acqua perché grazie ad Acque Spa ci saranno brocche e acqua per tutti dai due punti allestiti con fontanelle
  • Portare oltre a vestiti, fiori e cose buone anche i sacchetti per la spazzatura per portare a casa tutto e lasciare pulito e in ordine.

“Come in ogni edizione la serata – spiegano dall’AIPD – avrà un tema: quest’anno abbiamo scelto il viaggio ‘in giro per il mondo‘. I partecipanti che vorranno seguire questa traccia potranno esprimere tutta la propria fantasia utilizzando il tema per l’outfit, l’allestimento della tavola oppure cogliere l’occasione per preparare piatti tipici da tutto il mondo”.

Per chi non riuscirà a portarsi la cena da casa oppure per chi sceglierà di sostenere i progetti di inserimento lavorativo per persone con sindrome di Down, Cena in Bianco Pisa in collaborazione con TiColtivo e Strittendfud metterà a disposizione dei menù al cui interno sarà possibile trovare tutto l’occorrente per la cena al costo di 20 euro. Ikea Pisa, che ogni anno sostiene l’iniziativa, donerà tutto il materiale inserito all’interno dei cestini (piatto, posate, bicchiere, tovagliolo) e le lanterne che andranno ad abbellire le varie tavole. Per poterlo ordinare (fino ad esaurimento scorte) bisogna essere iscritti all’evento e inviare una mail a questo indirizzo cenainbiancopisa@gmail.com.

Schermata 2019-07-09 alle 13.07.47

Dal sito del Comune di Pisa :

L’Associazione Italiana Persone Down Pisa (A.I.P.D.), la Cooperativa sociale Alzaia e la Coop sociale Il Simbolo, insieme al Comune di Pisa, con il patrocinio della Società della Salute zona pisana e il benestare dell’Opera della Primaziale Pisana, organizzano la quinta edizione della Cena in Bianco Pisa 2019 – Unconventional Dinner, all’insegna della condivisione, della responsabilità, dell’imprenditorialità e dell’inclusione sociale, non tralasciando l’eleganza e il rispetto dell’ambiente, al motto di “Tutti Uguali, Tutti Diversi”.

L’evento che veste di bianco molte delle piazze più belle al mondo, a Pisa si è arricchito di una importante caratura sociale, che contraddistingue e suggella il percorso comune fatto dalle tre realtà organizzatrici, per rafforzare e promuovere l’inclusione e la responsabilità sociale, la crescita delle autonomie personali e collettive anche attraverso l’imprenditorialità sociale. Crediamo nella ricchezza dei percorsi che AIPD Pisa, Cooperativa Alzaia, e la Coop Il Simbolo hanno costruito nel tempo; per questo proponiamo un evento che ne esprime la sintesi, ma soprattutto che apre a nuove prospettive di lavoro insieme, per rispondere in modo sempre più attento ai bisogni del tessuto sociale del nostro territorio.

L’evento avrà luogo sabato 13 luglio nella bellissima Piazza del Duomo che sarà vestita di bianco anche quest’anno da più di 1500 persone! Abbiamo preallestito in piazza posti a sedere e tavoli che ogni partecipante abbellirà secondo il proprio gusto e creatività ma sempre e rigorosamente di bianco.

“È un onore per me e per tutta la nostra Amministrazione – dichiara l’assessore alle politiche sociali Gianna Gambaccini –  supportare questo evento, che si inserisce in un luogo che rappresenta la grande bellezza di Pisa, Piazza dei Miracoli. Uno degli scopi del mio mandato è proprio quello di favorire ogni attività con fine sociale, arricchendola il più possibile di cultura e bellezza. Scopo di questa serata è favorire l’inserimento lavorativo di fasce di popolazione più fragili, in questo caso le persone affette da Sindrome di Down, elemento che rappresenta, a mio avviso, uno degli obiettivi principali di ogni società che voglia definirsi civile”.

“AIPD è un’associazione che ho visto nascere direttamente – spiega l’assessore alla disabilità Rosanna Cardia – e che nel corso degli anni si è radicata nel territorio. La sua attività importante e continua ha fatto sì che questa associazione sviluppasse una serie di iniziative rilevanti ed aderenti con il nostro territorio, in grado di attrarre una grande partecipazione. Lo stesso accade per la cena in bianco, che si svolgerà in una cornice suggestiva e che anche quest’anno ha già riscosso un grande successo”.

Le regole della serata:

* Essere tutti vestiti COMPLETAMENTE… di BIANCO!

* Portare da casa la cena e l’apparecchiatura scegliendo stoviglie e bicchieri di ceramica e vetro (niente plastica o mater-b o carta)

* Portare un centro tavola per decorare il proprio posto e rendere elegante e conviviale la nostra tavolata cittadina

* Portare una o più tovaglie bianche in modo da poter coprire i propri posti prenotati

* Non portare pesanti bottiglie d’acqua perché grazie ad Acque Spa avremo brocche e acqua per tutti dai due punti allestiti con fontanelle.

* Portare oltre a bei vestiti, fiori e cose buone anche i sacchetti per la spazzatura per portare a casa tutto e lasciare pulito e in ordine pronto per una prossima cena la nostra sala da pranzo a cielo aperto! La Cena in Bianco promuove una città dove tutti sono protagonisti, dove c’è convivialità, dove si incontrano le differenze…ma sopratutto dove ognuno rispetta l’ambiente!

Come in ogni edizione la serata avrà un tema: quest’anno abbiamo scelto il viaggio “in giro per il mondo”. I partecipanti che vorranno seguire questa traccia potranno esprimere tutta la propria fantasia utilizzando il tema per l’outfit, l’allestimento della tavola oppure cogliere l’occasione per preparare piatti tipici da tutto il mondo.

Per chi non riuscirà a portarsi la cena da casa oppure per chi sceglierà di sostenere i progetti di inserimento lavorativo per persone con sindrome di Down, Cena in Bianco Pisa in collaborazione con TiColtivo e Strittendfud metterà a disposizione dei menù deliziosi al cui interno sarà possibile trovare tutto l’occorrente per la cena al costo di 20 euro. Grazie ad IKEA di Pisa che ogni anno sostiene Cena in Bianco Pisa donando tutto il materiale inserito all’interno dei cestini (piatto, posate, bicchiere, tovagliolo) e le lanterne che andranno ad abbellire e a creare un’atmosfera più romantica su ogni tavola.

Per poterlo ordinare (fino ad esaurimento scorte) bisogna essere iscritti all’evento e inviare una mail a questo indirizzo cenainbiancopisa@gmail.com

Ecco qui il programma, i dettagli e le novità di questa nostra candida serata:

Dalle ore 18.30 i partecipanti potranno iniziare ad apparecchiare la propria tavola. In piazza ci saranno alcuni volontari che aiuteranno a prendere posto e risponderanno a tutti i dubbi e ci sarà un bel tavolo di bianco imbandito al quale troveranno sempre qualcuno per informazioni sia sulla serata che sulle realtà che l’hanno pensata e organizzata.

Se trovare parcheggio non fosse facile, Treno Pisa Tour metterà a disposizione il trenino che prima della cena fino alle ore 20.30 farà corse dal parcheggio scambiatore di via Pietrasantina fino a piazza del Duomo, alleggerendo anche dal carico di borse pesanti.

Alle ore 18.30-19 le guide di City Grand Tour e Igers Pisa saranno pronti ad accogliere chiunque voglia passeggiare nella Piazza e sulle Mura alla scoperta dei suoi segreti e dettagli in Bianco. Le visite guidate dureranno circa 45 minuti e i partecipanti potranno lasciare cibi e vettovaglie presso lo stand organizzatori vicino all’arco di Porta Nuova. Gli Igers Pisa hanno organizzato l’Instawalk in Bianco, evento al quale è necessario iscriversi e l’autore dello scatto più bello riceverà in premio un delizioso cestino.

Sempre prima della cena in collaborazione con Mura di Pisa dalle 18.30 alle 20.30 un ingresso omaggio per ogni coppia vestita di bianco che si presenterà alla biglietteria di Torre Santa Maria. Le Mura sono un punto di vista privilegiato per ammirare e fotografare piazza dei Miracoli ‘vestita a tema’. Inoltre dalle 19 alle 20 si terrà ‘Visita incantata’, un laboratorio per bambini dai 5 ai 10 anni con una guida vestita a tema (ingresso e uscita dall’accesso di piazza dei Miracoli, biglietto laboratorio a 5 euro che comprende l’ingresso per un bambino e per un accompagnatore, obbligatorio).

Salire sulle Mura potrebbe essere un’ottima occasione per scattare foto originali con il “Dolce Pendente”, partecipare al contest fotografico organizzato dal pasticcere Luca Terrazzano di Dolce Pendente, in collaborazione con Strittendfud e vincere fantastici premi.

Ore 20.30 inizia ufficialmente la cena con i ringraziamenti e il brindisi da parte delle Istituzioni e degli organizzatori.

Ogni serata magnifica deve avere un fotografo che la immortali. Noi abbiamo l’occhio meraviglioso di Francesco Fornaini che insieme al suo staff e al nostro fotografo Matteo Del Rosso, autore dello scatto utilizzato per la locandina 2019, fotograferanno tutte le tavole imbandite e coglieranno i momenti più magici.

Durante la serata ricordando il 50esimo anniversario dello sbarco sulla Luna in collaborazione con l’Associazione Astrofili Galileo Galilei che metterà a disposizione alcuni telescopi sarà possibile osservare stelle e pianeti sopra piazza del Duomo.

Per i più piccoli: il carretto della gelateria artigianale De Coltelli si fermerà davanti al Battistero per offrire a tutti i bambini del buonissimo gelato bianco, mentre spettacoli di bolle di sapone e artisti trampolieri li porteranno in una dimensione magica.

Grazie a Coordinamento Etico dei Caregivers avremmo tutto il programma della serata semplificato in CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa) che sarà pubblicato sulla pagina Facebook Cena in Bianco Pisa, dove si possono trovare e richiedere maggiori informazioni, e diffuso via mail a tutti i partecipanti.

Ringraziamo: l’Opera della Primaziale Pisana, tutti gli sponsor, supporter, collaboratori (IKEA, Acque spa, Banca Popolare di Lajatico, La Borsa Cafè, Forti Holding Group, UnipolSai, Confersercenti ToscanaNord, MuradiPisa, De Coltelli, TrenoPisaTour, Associazione Astrofili Galileo Galilei, Dolce Pendente, Coordinamento Etico dei Caregivers, Pisa Convention Bureau) e i volontari che hanno permesso la realizzazione di questo magnifico evento. Ringraziamo CheckService spa e la Pubblica Assistenza di Pisa che saranno presenti per assicurare a tutti i partecipanti una serata piacevole e sicura.

Infine ricordiamo a tutti che l’evento è gratuito ma qual’ora i partecipanti intendessero lasciare simbolicamente una donazione a sostegno della futura organizzazione, sarà consegnata a metà serata una busta anonima che potrà essere lasciata allo staff o presso uno dei due punti dell’organizzazione, banchetto informativo e stand.

A pochi giorni dalla Cena in Bianco i posti sono già esauriti, ma come succede ogni anno ci sono sempre i partecipanti che disdicono la propria prenotazione anche all’ultimo momento. Abbiamo aperto per questo motivo una lista di attesa che permetterà, nel caso di disdetta, di essere contattati dagli organizzatori per far parte di questa grandissima tavola bianca. Come fare? La procedura è la stessa. Iscriversi compilando il form sul sito internet di AIPD Pisa Onlus e attendere le istruzioni via mail.Per maggiori informazioni si consiglia di seguire la pagina facebook “Cena in Bianco Pisa”.

Soc. Coop. Sociale Alzaia. La Cooperativa ALZAIA nasce nel 2014 dall’incontro di due realtà profondamente radicate nel territorio di Pisa e specializzate nei loro ambiti di intervento: l’Associazione Italiana Persone Down ONLUS Pisa, leader nei corsi di educazione all’autonomia, e la Cooperativa Sociale IL SIMBOLO, specializzata nei settori dell’accoglienza dell’educazione formale e informale dell’infanzia e dell’alta marginalità. Gli obiettivi che la Cooperativa si propone sono: promuovere e sostenere l’integrazione sociale di persone svantaggiate, attraverso l’acquisizione di un ruolo sociale anche attraverso percorsi di formazione e di inserimento lavorativo nei settori che la cooperativa attualmente detiene: la preparazione di pasti biologici con il progetto “ticucino bio”, la consegna ecologica con il progetto “ecosaette” e l’area informatica. In questi servizi la.coop Alzaia aiuta a realizzare i desideri di autonomia e di autostima di persone svantaggiate secondo la logica del ribaltamento degli schemi tradizionali che condizionano le logiche di mercato, ispirate da frenesia e ricerca del profitto ad ogni costo, privilegiando invece aspetti quali la qualità dell’ambiente lavorativo, la scelta di materie prime locali e di modalità produttive eticamente ed ecologicamente sostenibili.

Associazione Italiana Persone Down Onlus Pisa. L’Associazione dal 1988 AIPD Pisa si pone quale punto di riferimento per le famiglie e gli operatori su tutte le problematiche riguardanti la sindrome di Down. Il suo scopo è tutelare i diritti delle persone con Sindrome di Down, favorirne il pieno sviluppo fisico e mentale, contribuire al loro inserimento scolastico e sociale. Ha nel Corso di Educazione all’Autonomia il suo nucleo centrale. Dal 1998 lavoriamo su percorsi di educazione all’autonomia personale e sociale e, nel tempo, le attività si sono allargate coinvolgendo non più solo gli adolescenti, ma anche altre fasce di età. Siamo con i genitori quando nasce loro un bambino con sindrome di Down, ci rivolgiamo ai bambini, con un progetto chiamato “Gioco e Imparo” dedicato ai loro primi passi verso il mondo dei grandi; ai giovani, all’interno dell’Agenzia del Tempo Libero, contenitore nato per sviluppare e favorire la gestione del proprio tempo libero; agli adulti, con il gruppo di Agenzia + che risponde alle esigenze degli adulti con Sindrome di Down, ai loro tempi, ai loro interessi. Dal 2003 si è poi ampliato anche il concetto di autonomia: l’Associazione ha iniziato a lavorare, durante i week end, sulla vita in autonomia, la gestione di una casa, la collaborazione e la condivisione degli spazi, un percorso dunque mirato all’autonomia abitativa con l’importante obiettivo di iniziare a pensare ad una vita fuori dalla famiglia, passo fondamentale per il “dopo di noi”. Ad Oggi cinque giovani adulti con sindrome di Down proseguono il proprio percorso di indipendenza in un progetto di residenzialità che li porterà in futuro ad abitare definitivamente fuori dal nucleo familiare.

Soc. Coop Sociale Il Simbolo, attiva dal 1994 sul territorio di Pisa e Provincia e da quest’anno anche a Livorno, nei settori della marginalità, dell’accoglienza in strutture residenziali, nell’area infanzia e nella promozione e tutela della salute con la recentissima inaugurazione del centro salute & sviluppo sociale presso l’ex-convento dei Cappuccini. Fin dall’inizio, la Cooperativa ha operato nell’intento di sviluppare nuovi servizi socio-educativi, con particolare riferimento all’accoglienza, all’educazione e alla formazione dei minori, nel rispetto dei bisogni e delle attese loro e delle loro famiglie, in stretto rapporto con il territorio, inteso come rete di opportunità ed attore privilegiato di processi di sviluppo e di promozione dei cittadini in situazione di disagio.

Presenti alla conferenza, oltre agli assessori Gianna Gambaccini e Rosanna Cardia, anche Michael Schinella e Mattia Benassi per l’AIPD, Alberto Grilli Coop. sociale Il Simbolo, Giuseppe Rizzuti, Coop. sociale Alzaia, Chiara Celli, Guida turistica City Grand Tour, e alcuni degli sponsor e supporter dell’evento, tra cui Banca Popolare di Lajatico (Giovannetti Marco), De Coltelli gelateria artigianale (Gianfrancesco Cutelli, IKEA – Miglietti Victoria (store Manager) e Fascietto Elena, PisaMura – Di Sacco Simone, Pubblica Assistenza Pisa Magri Marco, Treno Pisa Tour – Merlin Ilaria, Dolce Pendente, Pubblica Assistenza e Check Service srl.

 

About maxcer

Responsabile sistemi informativi - Webengineer

Check Also

cop

“Riscalda la notte”

Parte la raccolta di coperte da destinare alle persone senza dimora. Potete contribuire portando coperte ...